Cerca

Domenico Dara

Autore

daradom

18486223_10211669871616799_5264346228442794883_n

15994866_10210539076587630_4342394927603560617_o.jpg

natale-2016

Per votare gli Appunti di meccanica celeste, scrivere una email a fahre@rai.it

oggetto: voto libro dell’anno

testo: Appunti di meccanica celeste di Domenico Dara

locandina-libro-dellanno

novembre-2016

on-tour

14470537_1297899293595344_5176146389960465277_n

I primi due protagonisti: Lulù il pazzo e Cuncettina ‘a sicca

lulufinalissimo

pancia-di-donna

Uscirà il 6 ottobre il nuovo romanzo, Appunti di meccanica celeste.
copertina

Il BREVE TRATTATO a Poggio Rusco (MN)

DARA MODIFICABILE A4

Il Breve trattato sulle coincidenze torna nei luoghi d’una avventura indimenticabile (la vittoria del Premio Viadana 2015) per un doppio appuntamento mantovano: giovedì 22 ottobre a Poggio Rusco e venerdì 23 ottobre a Revere, sempre alle 21.00.

Il Breve trattato a Civate (CO)

LocandinaCivate-001

Il Breve Trattato alla Biblioteca di Civate (CO)

Giovedì 15 ottobre ore 21.00

Il BREVE TRATTATO torna a Padova

cover_Coincidenze

Martedì 6 ottobre, alle 17.30, a Padova, presso la Libreria La forma del libro,

via XX settembre 63, Domenico Dara e Francesca Diano parleranno di letteratura,

coincidenze e fiabe partendo dalle loro ultime opere, Breve tratto sulle coincidenze e

Fiabe d’amor crudele.

Breve trattato sulle coincidenze: appuntamenti DICEMBRE

Appuntamenti dicembre

Il Breve trattato è il libro del mese delle librerie Arion di Roma

librerie arion

Il perché della scelta del Breve trattato nelle parole dei librai Arion:

“Questa storia inizia con una chiacchierata tra librai. Cosa leggi tu, cosa leggo io, e viene fuori questa opera prima dal titolo così intrigante. Ma se fosse un romanzone serioso e a tratti filosofico? Troppo specifico, difficile da consigliare al vasto pubblico. Oppure l’ennesima autobiografia con annesso bozzetto del paesino nel profondo sud con qualche spruzzata di dialetto? Visto, già visto.

Succede però che uno dei librai ne mandi in omaggio una copia a un collega (a volte capita che i librai si regalino libri tra loro), insieme a un biglietto con il quale gli augura buona lettura, citando Leonardo Sciascia: “Io credo che le sole cose certe in questo mondo siano le coincidenze”. E da lì scatta la scintilla: il libraio si innamora di questo romanzo. E come lui, anche altri. Ecco perché ora lo consigliamo a tutti voi: ci troverete dentro le passeggiate di un postino lungo le stradine del suo paese, nella Calabria degli anni Sessanta. La sua debolezza – che si trasforma nella forza del romanzo – è leggere in anticipo le lettere che deve consegnare, trascrivendole in un archivio segreto. Entra così in contatto con gli amori, le speranze, i dolori e anche le malefatte dei suoi compaesani. Un reticolo di vite e di storie che emozionano e fanno sorridere, tra momenti di grande poesia e autentico divertimento. Buona lettura (e ricordate: se vi sarà piaciuto, non sarà stata una coincidenza…)”.

Blog su WordPress.com.

Su ↑